Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Menu

Bandi di gara - del 22/06/2017

CIG
7105731AB6-7105734D2F-7105740226

Pubblicazione
22/06/2017

Scadenza
31/12/2017

Procedura aperta per l'affidamento triennale dei servizi socio-assistenziali, sanitari e generali a favore di persone anziane nelle strutture di Montedomini Malcontenti - Istituto Principe Abamelek ed Istituto San Silvestro

A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI
Via de' Malcontenti n. 6 - 50122 FIRENZE
*   *   *   *   *
BANDO DI GARA  
PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO TRIENNALE DEI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI, SANITARI E GENERALI A FAVORE DI PERSONE ANZIANE PER TRE ANNI CON POSSIBILITÀ DI OPZIONE PER ULTERIORI TRE ANNI

1) STAZIONE APPALTANTE: A.S.P. Firenze Montedomini (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Montedomini – Sant’Ambrogio – Fuligno e Bigallo), Via dei Malcontenti 6 – 50122 Firenze, C.F. 80001110487 –– sito web Istituzionale (profilo di committente) www.montedomini.net – PEC segreteria.montedomini@pec.it    
2) OGGETTO E LOTTI:
Procedura aperta per l'affidamento triennale dei servizi socioassistenziali, sanitari e generali a favore di persone anziane per tre anni con possibilità di opzione per ulteriori tre anni, ripartita nei seguenti tre lotti:
- Lotto 1 (CIG 7105731AB6): RSA Malcontenti, RA Malcontenti, Centro Diurno Athena e BIA (opzionale);
- Lotto 2 (CIG 7105734D2F): RSA Abamelek - Onig e Bia (revocabile).  
- Lotto 3 (CIG 7105740226): RSA San Silvestro, RA San Silvestro e BIA (opzionale).  
3) DATI: Determinazione a contrarre n. 181 del 16/06/2017 - RUP: Dott.ssa Marta Meoni; CPV 85311100-3 – N° Gara: 6766186
4) IMPORTI
4.1) Valore contrattuale stimato ed indicativo: € 32.336.888,40 oltre IVA, oltre € 13.440,00 oltre IVA per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso stimati nel DUVRI, di cui:
- Lotto 1) € 15.302.724,60 oltre IVA, oltre € 5.760,00 oltre IVA per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso stimati nel DUVRI;
- Lotto 2) € 10.316.695,80 oltre IVA, oltre € 3.960,00 oltre IVA per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso stimati nel DUVRI;
- Lotto 3) € 6.704.028,00 oltre IVA, oltre € 3.720,00 oltre IVA per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso stimati nel DUVRI;
4.2) Base d’asta: Importo giornata assistenziale:
LOTTO 1:
a) RSA Malcontenti – Non autosufficiente: € 68,77
b) RA Malcontenti – Autosufficiente: € 16,99
c) Centro diurno Athena: € 48,67
LOTTO 2:
d) RSA Abamelek - Onig – Non autosufficiente: € 70,93
e) Bassa Intensità Assistenziale (BIA): € 49,74
LOTTO 3:
f) RSA San Silvestro  – Non autosufficiente: € 72,08
g) RA San Silvestro – Autosufficiente: € 22,25
5) DURATA: tre anni con possibilità di esercizio d’opzione per un ulteriore triennio.
6) CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: offerta al miglior rapporto qualità prezzo (offerta economicamente più vantaggiosa).
7) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
a) possesso dei requisiti di ordine generale ai sensi dell’art. 80 del D.lgs 50 del 2016;
b) possesso di certificazione di qualità ISO 9001:2008 (o superiore ISO 9001:2015) per il settore EA:38F o comunque equivalente per processi certificati, rilasciato da un ente di certificazione accreditato da ACCREDIA, o da altro ente di Accreditamento firmatario degli accordi di Mutuo riconoscimento nello schema specifico;
c) fatturato totale negli esercizi finanziari 2014, 2015 e 2016 relativo a servizi socio assistenziali e ad integrazione socio sanitaria in RSA (pubbliche o private), indicando l’elenco dei committenti, il periodo e l’importo, non inferiore a:
- quanto al Lotto 1:  € 7.654.242,30;
- quanto al Lotto 2:  € 5.160.327,90;
- quanto al Lotto 3:  € 3.353.874,00.
Non essendo consentita l’aggiudicazione di più lotti da parte dello stesso concorrente e comunque di concorrenti i cui membri o consorziati esecutori sono già risultati aggiudicatari di altro lotto, il possesso del requisito per il lotto di importo superiore qualifica il concorrente anche per la partecipazione ai lotti di importo inferiore. Non viene pertanto richiesto un fatturato specifico pari al cumulo dei requisiti di ciascun lotto per la partecipazione a più lotti.
d) dichiarazioni di almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, dalle quali si possa evincere che il concorrente offre sufficienti garanzie sul piano economico. Nel caso di partecipazione per più lotti sono comunque sufficienti due dichiarazioni bancarie.
8) GARANZIA PROVVISORIA
Il  concorrente è tenuto a presentare in sede di gara garanzia provvisoria ai sensi dell’art. 93 del D.lgs 50 del 2016 di importo pari all’1% (uno per cento), salvo le ulteriori riduzioni di legge (diverse dal possesso della certificazione ISO 9001:2008), del maggiore degli importi indicati al precedente punto 2 riferiti ai lotti per i quali partecipa e pertanto:
- per la partecipazione ai lotti 1, 2 e 3, € 153.084,85 salve le ulteriori riduzioni di legge;
- per la partecipazione ai lotti 2 e 3, oppure al solo lotto 2, € 103.206,56 salve le ulteriori riduzioni di legge;
- per la partecipazione al solo lotto 3, € 67.077,48 salve le ulteriori riduzioni di legge. 
9) MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE: secondo quanto prescritto nel disciplinare di gara ed in conformità con i seguenti documenti facenti parte degli atti di gara: DGUE, modelli di dichiarazione, offerta economica, schema di contratto, capitolato speciale e relativi allegati.
10) TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE: 27 LUGLIO 2017 ore 16:00 presso la sede indicata al punto 1.
11) APERTURA DELLE OFFERTE: 31 LUGLIO 2017 ore 10:00 presso la sede indicata al punto 1.  
IL DIRETTORE GENERALE
Emanuele Pellicanò 
 
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea n. S119 del 24/06/2017
N. gara: 2017/S 119-239833   

26/09/2017

Con Determinazione del Direttore Generale n. 243 del 22/09/2017 è stato approvato l'elenco delle aziende ammesse alle successive fasi della procedura
(qui sotto è possibile scaricare il provvedimento di ammissione)
Invio Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea: 20/06/2017
Pubblicazione Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana: 28/06/2017
Importo:
32.336.888,40 €
I costi della sicurezza derivanti da rischi di natura interferenziale sono pari a 13.440,00 €
Allegati
Lotti del bando
CIG: 7105731AB6
Oggetto: Affidamento servizi presidio Montedomini - Malcontenti
Struttura Proponente: A.S.P. Firenze Montedomini (C.F. 80001110487)
Tipologia Scelta Contraente:
01-PROCEDURA APERTA

Partecipanti:

Importo Aggiudicazione: 0 €
Data inizio:
Data Ultimazione:
Importo Somme Liquidate: 0 €
CIG: 7105734D2F
Oggetto: Affidamento servizi Istituto Principe Abamelek
Struttura Proponente: A.S.P. Firenze Montedomini (C.F. 80001110487)
Tipologia Scelta Contraente:
01-PROCEDURA APERTA

Partecipanti:

Importo Aggiudicazione: 0 €
Data inizio:
Data Ultimazione:
Importo Somme Liquidate: 0 €
CIG: 7105740226
Oggetto: Affidamento servizi Istituto San Silvestro
Struttura Proponente: A.S.P. Firenze Montedomini (C.F. 80001110487)
Tipologia Scelta Contraente:
01-PROCEDURA APERTA

Partecipanti:

Importo Aggiudicazione: 0 €
Data inizio:
Data Ultimazione:
Importo Somme Liquidate: 0 €
Risposte ai quesiti
Domanda: 1) Si richiede nome e ragione sociale degli attuali gestori dei servizi relativi ai 3 Lotti. SI RINGRAZIA PER L'ATTENZIONE E SI PORGONO DISTINTI SALUTI
Risposta: •R.S.A.- R.A. Montedomini e Centro Diurno “Athena” R.T.I. Coop. Sociale Quadrifoglio Soc. Coop. ONLUS (Capogruppo) Viale Savorgnan d’Osoppo, 10 10064 – PINEROLO (TO) Consorzio CO&SO (Mandante) ed in qualità di esecutrice del servizio Il Girasole Società Cooperativa Sociale ONLUS Via Val Di Pesa n. 1 50127 – FIRENZE •R.S.A e Modulo B.I.A. Istituto Principe Abamelek A.T.I. Coop. Sociale Elleuno S.c.s. (Capogruppo) Viale O. Marchino, 10 15033 – CASALE MONFERRATO (AL) Consorzio CO&SO (Mandante) ed in qualità di esecutrice del servizio Il Girasole Società Cooperativa Sociale ONLUS Via Val Di Pesa, 1 50127 – FIRENZE •R.A.- R.S.A. Istituto San Silvestro L’Agorà D’Italia Soc. Cooperativa Sociale Consortile a.r.l. Via Don Luigi Sturzo, 148 52100 - AREZZO
Domanda: 2) Buonasera, con la seguente siamo a formulare le seguenti richieste di chiarimento in riferimento alla procedura di gara in oggetto: LOTTO 1 1. Ai sensi dell’art 37 del CCNL Cooperative Sociali siamo obbligati all’assorbimento del personale in forza, per cui si richiede di integrare l’elenco non nominativo del personale, con indicazione degli eventuali migliorie ad personam e/o superminimi applicati, sgravi derivanti dalla trasformazione o assunzione a tempo indeterminato, monte ore erogato e corsi di formazione obbligatoria svolta; 2. Si richiede l’attuale livello di saturazione delle strutture, avendo cura di distinguere gli ospiti in funzione del livello di intensità assistenziale; 3. Si richiede come sia stato calcolato l’importo posto a base di gara, in quanto, moltiplicando i costi a giornata assistenziale indicati nel modello di offerta economica per il numero di giornate stimate nell’anno si perviene ad un numero difforme rispetto alla divisone dell’importo complessivo pari ad € 15.302.724,60 per i 6 anni di gestione. Si richiede la natura di detto scostamento. 4. Si richiede quale sia la capacità ricettiva del nucleo RA in quanto nel disciplinare di gara si parla di 12 p.l. mentre all’art. 2 pag 6 del capitolato speciale d’appalto viene indicato un numero pari a 14 p.l.; 5. Si richiede se gli interventi di manutenzione ordinaria/straordinaria citati a pag 5 del capitolato speciale d’appalto, possano determinare una riduzione temporanea della capacità ricettiva della struttura. In caso di risposta affermativa si richiede per quanto tempo è prevista la durata degli interventi e quanti siano i p.l. che saranno oggetto di riduzione della capacità ricettiva; 6. Si richiede il mote ore erogato nell’ultimo triennio per le prestazioni domiciliari dell’infermiere Professionale, Terapista della Riabilitazione ed OSS . Si richiede, inoltre, se tali prestazioni saranno oggetto di fatturazione separata o se rientrino nell’importo a base di gara; 7. Si richiede il numero e la tipologia di mezzi messi a disposizione dall’attuale gestore per l’erogazione del servizio di trasporto attività esterne di cui a pag 19 del capitolato speciale d’appalto; 8. Si richiede se il monte ore per accompagnamento sia ricompreso nella voce “Piccola Manutenzione, autista e servizi vari” di cui alla tabella 1 pag 45 del capitolato speciale d’appalto; 9. Si richiede se il Monte ore per servizio di parrucchiere e pedicure per il nucleo RA sia ricompreso nel monte ore per Parrucchiere e Podologo per il nucleo RSA di cui alla tabella 1 pag 45 del capitolato speciale d’appalto; 10. Si richiede la spesa attualmente sostenuta per le Utenze telefoniche; 11. Si richiede la spesa attualmente sostenuta per le Manutenzioni di apparecchiature strumentali di struttura, piccole apparecchiature di uso comune, Impianti elettrici, Impianti idrico – sanitari, infissi e porte, arredi e suppellettili ed edile e varie; 12. Si richiede copia dell’inventario dei beni mobili presenti in struttura al fine di una corretta quantificazione degli importi da stimare; 13. Si richiede se la sorveglianza notturna all’interno del nucleo RA debba essere effettuata da parte di personale infermieristico oppure sia sufficiente la figura professionale dell’OSS; 14. Si richiede come siano state calcolate le ore assistenziali (OSS, Infermieristiche, Fisioterapiche ed animative), necessarie per la gestione del Centro Diurno Alzheimer da 30 posti, in quanto dette ore, risultano essere inferiori rispetto ai parametri stabiliti dal DPGR n.15/R del 26 Marzo 2008 per le strutture semiresidenziali atte ad ospitare pazienti affetti da patologia Alzheimer con tale capacità ricettiva. Si richiede di chiarire la natura di detto scostamento. LOTTO 2 1. Si richiede come siano state calcolate le ore assistenziali (OSS) necessarie per la gestione del nucleo BIA da 12 p.l., in quanto il capitolato richiede l’erogazione di 5.869,00 h/annue contro le 7.353,00 h/annue previste da normativa per la gestione di Nuclei BIA con tale capacità ricettiva; Si richiede di chiarire la natura di detto scostamento. LOTTO 3 1. Ai sensi dell’art 37 del CCNL Cooperative Sociali siamo obbligati all’assorbimento del personale in forza, per cui si richiede di integrare l’elenco non nominativo del personale, con indicazione degli scatti di anzianità maturati e maturandi,eventuali migliorie ad personam e/o superminimi applicati, sgravi derivanti dalla trasformazione o assunzione a tempo indeterminato, monte ore erogato e corsi di formazione obbligatoria svolta; 2. Si richiede l’attuale livello di saturazione della struttura, avendo cura di distinguere gli ospiti in funzione del livello di intensità assistenziale; 3. Si richiede se gli interventi di manutenzione ordinaria/straordinaria citati a pag 5 del capitolato speciale d’appalto, possano determinare una riduzione temporanea della capacità ricettiva della struttura. In caso di risposta affermativa si richiede per quanto tempo è prevista la durata degli interventi e quanti siano i p.l. che saranno oggetto di riduzione della capacità ricettiva; 4. Si richiede il mote ore erogato nell’ultimo triennio per le prestazioni domiciliari dell’infermiere Professionale, Terapista della Riabilitazione ed OSS. Si richiede, inoltre, se tali prestazioni saranno oggetto di fatturazione separata o se rientrino nell’importo a base di gara; 5. Si richiede il numero e la tipologia di mezzi messi a disposizione dall’attuale gestore per l’erogazione del servizio di trasporto attività esterne di cui a pag 19 del capitolato speciale d’appalto; 6. Si richiede se il monte ore per accompagnamento sia ricompreso nella voce “Piccola Manutenzione, autista e servizi vari” di cui alla tabella 1 pag 45 del capitolato speciale d’appalto; 7. Si richiede se il Monte ore per servizio di parrucchiere e pedicure per il nucleo RA sia ricompreso nel monte ore per Parrucchiere e Podologo per il nucleo RSA di cui alla tabella 1 pag 45 del capitolato speciale d’appalto; 8. Si richiede la spesa attualmente sostenuta per le Utenze telefoniche; 9. Si richiede la spesa attualmente sostenuta per le Manutenzioni di apparecchiature strumentali di struttura, piccole apparecchiature di uso comune, Impianti elettrici, Impianti idrico – sanitari, infissi e porte, arredi e suppellettili ed edile e varie; 10. Si richiede copia dell’inventario dei beni mobili presenti in struttura al fine di una corretta quantificazione degli importi da stimare; 11. Si richiede se la sorveglianza notturna all’interno del nucleo RA debba essere effettuata da parte di personale infermieristico oppure sia sufficiente la figura professionale dell’OSS. Nel ringraziare per la disponibilità, si porgono cordiali saluti.
Risposta: LOTTO 1 1 - Il bando di gara prevede soltanto la “clausola sociale” nei limiti di compatibilità della stessa con l’ordinamento comunitario e nazionale. L’impresa aggiudicataria sarà pertanto tenuta al rispetto della stessa e del CCNL di riferimento nell’assorbimento del personale in forza del precedente appaltatore, non rilevando gli istituti a cui viene fatto riferimento nel quesito per quanto attiene alla formulazione dell’offerta in fase di gara. 2 - I livelli di saturazione delle strutture non appaiono rilevanti ai fini della formulazione dell’offerta in fase di gara, tenuto conto della modalità di remunerazione del servizio. Ad ogni buon conto si precisa che, sulla base del livello diintensità assistenziale, nel primo semestre 2017 i livelli di saturazione sono i seguenti: • R.A. Montedomini: 96,44% • R.S.A. Montedomini (R.S.A. 1 R.S.A 2) 96,54% • Centro Diurno “Athena” 41,72% 3 - Il numero corretto di giornate assistenziali annue per la R.A. del Lotto 1 è pari a 5.110. Si è provveduto a correggere il modello dell’offerta economica ed a pubblicarlo sul profilo di committente. 4 - Si conferma che i posti letto per la R.A. sono 14. 5 - L’Azienda dovrà eseguire nei prossimi anni lavori di adeguamento alle norme antincendio, in ottemperanza a quanto previsto dal D.M. 19/3/2015 di aggiornamento della Regola Tecnica antincendio per le strutture sanitarie e socio-sanitarie. Pertanto entro il prossimo aprile 2019 dovrà presentare ai VV.FF. la SCIA antincendio relativa alla messa a norma del lotto dei locali previsti per detta scadenza (30% della superficie totale). Ad oggi non sono disponibili i progetti esecutivi di detti interventi, né tantomeno il cronoprogramma degli stessi, per cui non è possibile determinare né il livello di invasività, con la conseguente riduzione dei posti letto, né la loro durata. Sarà tuttavia cura della stazione appaltante individuare soluzioni logistico-organizzative per ridurre al minimo i disagi non solo per il soggetto gestore, ma soprattutto nell’interesse dei propri ospiti. 6 - Non sono state erogate nell’ultimo triennio prestazioni domiciliari; in ogni caso – qualora se ne ravvisasse la necessità – queste saranno disciplinate come prestazioni aggiuntive ai sensi del punto 12 del capitolato speciale. 7 - N° 1 automezzo (stile Scudo) attrezzato con pedana per sollevamento disabili e aggancio per carrozzine oltre a n. 3 minipulmann anch’essi attrezzati con pedana sollevatrice ed agganci per carrozzine. 8 - Il monte ore per gli accompagnamenti è ricompreso nella voce “Piccola Manutenzione, autista e servizi vari”. 9 - Il monte ore per il servizio di parrucchiere e pedicure per il nucleo RA è ricompreso nel monte ore per Parrucchiere e Podologo per il nucleo RSA. 10 - Le spese per utenze telefoniche per l’anno 2016 sono state pari ad € 1.644,07 I.V.A. 22%. 11 - Trattandosi di mere manutenzioni l’importo è stato imputato indicativamente in funzione delle ore di manodopera ritenute congrue così come specificate globalmente assieme alle altre nel capitolato speciale d’appalto e del costo dei materiali necessari. I concorrenti dovranno comunque effettuare autonome valutazioni sulla scorta della propria esperienza professionale e dello stato delle apparecchiature, dei locali e degli impianti, riscontrabili anche in sede di sopralluogo. 12 - I reparti oggetti dell’appalto sono dotati per ogni posto letto dei seguenti arredi: 1 letto, 1 comodino con carrello servitore, una sedia, un armadio. In ogni camera è presente ogni 2 ospiti un tavolo di servizio, mentre i salottini e le sale da pranzo sono dotate di poltrone, tavole e sedie sufficienti rispetto al numero degli ospiti assegnati al reparto. 13 - La sorveglianza notturna all’interno del nucleo di R.A. potrà essere da un operatore OSS, che attiverà l’infermiere professionale in caso di necessità. 14 - Il calcolo del parametro è stato eseguito secondo quanto previsto dalla D.G.R.T. n. 311/1998, così come modificata e integrata dalla D.G.R.T. n. 402/2004 punto 8. Nel calcolo si è inoltre tenuto conto del modulo semiresidenziale e che il Centro è operativo tutti i giorni ad esclusione delle domeniche e dei festivi. LOTTO 2 1 - Il calcolo del parametro, tenuto conto che il modulo BIA ha carattere sperimentale – così come evidenziato negli atti di gara che ne prevedono la revocabilità e l’opzionalità nei vari lotti -, è stato effettuato con valutazione prudenziale riguardo ai tassi di occupazione ed alla possibilità che parte dei posti rimangano temporaneamente scoperti, tenuto conto della particolare specificità del modulo, impostato in tutti i lotti di gara con la massima flessibilità a favore dell’Azienda, di cui i concorrenti devono tenere conto anche in ordine alla prevista possibilità di revoca/opzione attivabile su disposizione della Committenza. L'impresa a fronte del corrispettivo previsto per la giornata assistenziale, soggetto a ribasso d’asta, è tenuta ad erogare il numero di ore previsto per ogni figura professionale nell’Allegato C (Parametri minimi, costi del personale e della sicurezza a base di gara) al capitolato speciale. Laddove in corso di esecuzione si rendano necessarie ulteriori prestazioni, anche a causa degli elevati tassi di occupazione, che comportino la necessità di incrementare il numero di ore, l’Azienda impartirà il necessario ordine di servizio per l’erogazione di “prestazioni aggiuntive”, secondo quanto previsto al punto 12 del capitolato speciale d’appalto. LOTTO 3 1 - Il bando di gara prevede soltanto la “clausola sociale” nei limiti di compatibilità della stessa con l’ordinamento comunitario e nazionale. L’impresa aggiudicataria sarà pertanto tenuta al rispetto della stessa e del CCNL di riferimento nell’assorbimento del personale in forza del precedente appaltatore, non rilevando gli istituti a cui viene fatto riferimento nel quesito per quanto attiene alla formulazione dell’offerta in fase di gara. 2 - I livelli di saturazione delle strutture non appaiono rilevanti ai fini della formulazione dell’offerta in fase di gara, tenuto conto della modalità di remunerazione del servizio. Ad ogni buon conto si precisa che, sulla base del livello di intensità assistenziale, nel primo semestre 2017 i livelli di saturazione sono i seguenti: • R.A. Istituto San Silvestro 95,62% • R.S.A. Istituto San Silvestro 95,50%. 3 - L’Azienda dovrà eseguire nei prossimi anni lavori di adeguamento alle norme antincendio, in ottemperanza a quanto previsto dal D.M. 19/3/2015 di aggiornamento della Regola Tecnica antincendio per le strutture sanitarie e socio-sanitarie. Pertanto entro il prossimo aprile 2019 dovrà presentare ai VV.FF. la SCIA antincendio relativa alla messa a norma del lotto dei locali previsti per detta scadenza (30% della superficie totale). Ad oggi non sono disponibili i progetti esecutivi di detti interventi, né tantomeno il cronoprogramma degli stessi, per cui non è possibile determinare né il livello di invasività, con la conseguente riduzione dei posti letto, né la loro durata. Sarà tuttavia cura della stazione appaltante individuare soluzioni logistico-organizzative per ridurre al minimo i disagi non solo per il soggetto gestore, ma soprattutto nell’interesse dei propri utenti. 4 - Non sono state erogate nell’ultimo triennio prestazioni domiciliari; in ogni caso – qualora se ne ravvisasse la necessità – queste saranno disciplinate come prestazioni aggiuntive ai sensi del punto 12 del capitolato speciale. 5 - N° 1 automezzo (stile Scudo) attrezzato con pedana per sollevamento disabili e aggancio per carrozzine e n. 1 minipulmann anch’essO attrezzato con pedana sollevatrice ed agganci per carrozzine. 6 - Il monte ore per gli accompagnamenti è ricompreso nella voce “Piccola Manutenzione, autista e servizi vari”. 7 - Il monte ore per il servizio di parrucchiere e pedicure per il nucleo RA è ricompreso nel monte ore per Parrucchiere e Podologo per il nucleo RSA. 8 - Il contratto per l’utenza telefonica della struttura è stato volturato dall’attuale gestore a proprio nome; pertanto il dato non è disponibile. 9 - Trattandosi di mere manutenzioni l’importo è stato imputato indicativamente in funzione delle ore di manodopera ritenute congrue così come specificate globalmente assieme alle altre nel capitolato speciale d’appalto e del costo dei materiali necessari. I concorrenti dovranno comunque effettuare autonome valutazioni sulla scorta della propria esperienza professionale e dello stato delle apparecchiature, dei locali e degli impianti, riscontrabili anche in sede di sopralluogo. 10 - I reparti oggetti dell’appalto sono dotati per ogni posto letto dei seguenti arredi: 1 letto, 1 comodino con carrello servitore, una sedia, un armadio. In ogni camera è presente ogni 2 ospiti un tavolo di servizio, mentre i salottini e le sale da pranzo sono dotate di poltrone, tavole e sedie sufficienti rispetto al numero degli ospiti assegnati al reparto. 11 - La sorveglianza notturna all’interno del nucleo di R.A. potrà essere effettuata da un operatore OSS, che attiverà i necessari soccorsi in caso di necessità.
Domanda: 3) Al punto 4 Trattamento del personale e clausola sociale del Capitolato Speciale è indicato che "L'Impresa è tenuta ad assumere il personale con contratto di lavoro dipendente subordinato": si chiede se la dicitura è da intendersi tassativa ovvero che tutto il personale che sarà impiegato dovrà essere assunto con contratto subordinato o se tale clausola è riservata al personale in forza al momento dell'aggiudicazione già titolare di un contratto subordinato.
Risposta: Tutto il personale che sarà impiegato presso le strutture dovrà essere assunto con contratto subordinato, con la sola esclusione del “Parrucchiere \ Barbiere e del podologo, secondo quanto specificato nell’ALLEGATO C (PARAMETRI MINIMI, COSTI DEL PERSONALE E DELLA SICUREZZA A BASE DI GARA) del capitolato speciale.
Domanda: 4) Buongiorno, In relazione alla gara in oggetto, e nello specifico alla determinazione della base d'asta siamo a chiedere i seguenti chiarimenti: Lotto 1 Si legge a pag. 6 del CSA "con specifico ed eventuale ordine di servizio potranno essere attivati ulteriori n. 12 POSTI A, BASSA INTENSITÀ ASSISTENZIALE (BIA) (opzionale), da ospitare in altri locali rispetto a quelli appresso indicati" e sempre nel CSA a pag. 48 "Trattandosi di Modulo opzionale con incidenza relativa sulla base di gara, per la verifica dell’anomalia dell’offerta relativamente al costo della manodopera, non si tiene conto del Modulo BIA. La seguente tabella viene pertanto riportata per descrivere qualitativamente e quantitativamente le prestazioni richieste per tale Modulo." Si chiede conferma che relativamente ai servizi per il modulo BIA di cui sopra, Questi NON SONO ricompresi nella base d’asta annua di € 2.550.454,10 lotto 2 Si legge a pag. 6 del CSA "Con specifico ed eventuale ordine di servizio potranno essere revocati i n. 12 POSTI A BASSA INTENSITÀ ASSISTENZIALE (BIA) (opzionale)", si chiede pertanto conferma che relativamente ai servizi per il modulo BIA di cui sopra, Questi SONO ricompresi nella base d’asta annua di €. 1.719.449,30 Lotto 3 Si legge a pag. 6 del CSA "Con specifico ed eventuale ordine di servizio potranno essere trasformati gli 8 posti di R.A. con altrettanti 8 POSTI A BASSA INTENSITÀ ASSISTENZIALE (BIA) (opzionale), da ospitare nei medesimi locali appresso indicati.", si chiede pertanto conferma che la base d’asta annua di € 1.117.958,00 comprende i SOLI 8 posti di RA senza considerare l’ipotesi di trasformazione di tali posti in altrettanti posti BIA In attesa di un cortese cenno di riscontro, porgo distinti saluti
Risposta: LOTTO 1 - Si conferma che i corrispettivi per le prestazioni da erogare relativamente al modulo BIA, relativamente al Lotto 1, non concorrono a formare la base d’asta annua di € 2.550.454,10. Analoga considerazione vale per il lotto 3. Resta inteso che il ribasso offerto si applicherà anche al corrispettivo della giornata assistenziale del modulo BIA, laddove attivato. LOTTO 2 - Si conferma che i corrispettivi per le prestazioni da erogare relativamente al modulo BIA sono ricompresi nella base d’asta annuale di € 1.719.449,30. LOTTO 3 - Si conferma che la base d’asta annua indicata nel CSA ricomprende esclusivamente gli attuali posti di RA, senza considerare l’ipotesi di trasformazione di tali posti in altrettanti di BIA.
Domanda: 5) Buongiorno, In relazione alla gara in oggetto e in particolare alla presentazione della cauzione provvisoria si chiede conferma che, in caso di partecipazione a tutti e tre i lotti, l'importo da cui calcolare tale fideiussione NON è il valore contrattuale totale pari a € 32.366.888,40 ma l'importo del lotto 1 pari a € 15.302.724,60. In attesa di un cortese cenno di riscontro, si porgono distinti saluti.
Risposta: Si conferma che in caso di partecipazione a tutti e tre i lotti, l’importo sulla base del quale calcolare la cauzione provvisoria è l’importo del lotto 1 pari ad € 15.302.724,60,oltre ad € 5.760,00 per oneri sicurezza non soggetti a ribasso e quindi per un totale di € 15.308.484,60.
Domanda: 6) Si chiede conferma che l'importo totale dell'appalto sia pari a € 32.336.888,40 oltre Iva, di cui € 13.440,00 oltre Iva per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso stimati nel DUVRI. Si chiede conferma che all'interno del plico principale da presentare entro le 16.00 del 27/07/2017, debbano essere inserite: •1 busta contenente la documentazione amministrativa; •1 busta per ogni lotto di partecipazione contenete il progetto tecnico; •1 busta per ogni lotto di partecipazione contenete l'offerta economica.
Risposta: 1 - Il valore corretto dell’appalto è di € 32.336.888,40, come ricavabile dagli atti di gara e riportato nel bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. 2 - Si precisa che la documentazione amministrativa può essere inserita direttamente nel plico di gara, essendo unica per tutti i lotti, insieme alla/e busta/e contenente/i l’offerta/e tecnica/che ed alla/e busta/e contenente/i l’offerta/e economica/che.
Domanda: 7) Si chiede se il requisito richiesto sub punto III.1.1) del Bando di gara "Possesso della certificazione di qualità ISO 9001:2008 o superiore (ISO 9001:2015) per il settore EA:38F o comunque equivalente per processi certificati" possa essere soddisfatto dalla presentazione di certificazione di qualità ISO:9001:2008 settore EA:38 per l'erogazione di servizi infermieristici in strutture residenziali.
Risposta: Si conferma.
Domanda: 8) Per tutti i lotti oggetto di gara si richiedono i seguenti quesiti: - In relazione ai criteri di attribuzione si richiede se l’assenza del punto A6 sia un errore. - A pagina 17 del disciplinare si richiede “Modalità operativa e organizzative per la preparazione e somministrazione delle colazioni/merende e dei pasti”; tuttavia all’interno del capitolato non è presente un paragrafo descrittivo del citato servizio. Inoltre nel piano finanziario non è prevista alcuna figura di addetto alla preparazione pasti. Si richiede una specifica a riguardo. - L’appaltatore sarà tenuto a sottoscrivere presso compagnia assicuratrice una polizza per le coperture assicurative obbligatorie e una polizza per responsabilità civile verso terzi? Quale dovrà essere il massimale unico? - Attualmente il servizio di lavanderia ospite è effettuato all’interno dei locali della RSA ad opera degli addetti alle pulizie? - Per la lavanderia piana ci si può rivolgere a un servizio di lavaggio e noleggio biancheria? - E’ possibile conoscere uno storico dei km percorsi dai mezzi per l’esecuzione dei servizi? - Quanti mezzi sono i uso al servizio? Sono tutti attrezzati per il trasporto dei disabili? - E’ possibile conoscere lo storico dei costi dell’utenza telefonica? - E’ possibile avere un’indicazione dei numeri dei seguenti ausili da mettere a disposizione: sollevatori, carrozzine, cuscini antidecubito, cuscini ignifughi, deambulatori. - E’ possibile avere uno storico dei costi delle attrezzature di cui al punto 14 e 15 del capitolato? - E’ possibile avere uno storico dei costi relativi ai punti 17, 18, 19, 20, 21 del capitolato? - E’ possibile sapere quali attrezzature sono in uso al servizio di riabilitazione? - A quanto ammontano i costi di pubblicazione?
Risposta: 1 - Si conferma che l’assenza nei criteri di attribuzione del punteggio per l’offerta tecnica del punto A6 rappresenta un mero refuso di progressione nella numerazione, dovendo intendersi l’A7 indicato come A6. Si è provveduto a correggere il disciplinare di gara ed a pubblicarlo sul profilo di committente. 2 - I pasti vengono cucinati da altre imprese incaricate dalla stazione appaltante con separato contratto. L’elemento oggetto di valutazione indicato al punto B1 del disciplinare, riferito a “Modalità operative e organizzative per la preparazione e somministrazione delle colazioni/merende e dei pasti”, si riferisce alle attività richieste dal capitolato speciale al punto 5, Sezione “Assistenza di base alla persona”, lett. j), ovverosia “ricezione carrello, controllo temperatura ai sensi della vigente normativa HACCP, sporzionamento, somministrazione dei pasti e aiuto nell’assunzione degli stessi e preparazione colazioni e merende”. 3 - Così come indicato all’art. 10 dei singoli Schemi di contratto tale copertura dovrà avere un massimale "unico" di garanzia non inferiore a € 5.000.000 per sinistro. 4 - Attualmente e per tutte le strutture il servizio di lavanderia ospite è effettuato tramite una lavanderia esterna. 5 - Per il lavaggio della lavanderia piana è consentito affidare il servizio ad un’azienda di lavanolo, purché vengano rispettati i requisiti richiesti nel Capitolato speciale. 6 - Detti dati non sono disponibili. 7 - Presidio Malcontenti: n. 1 automezzo (stile Scudo) attrezzato con pedana per sollevamento disabili e aggancio per carrozzine oltre a n. 3 minipulmann anch’essi attrezzati con pedana sollevatrice ed agganci per carrozzine - Istituto Principe Abamelek: n. 1 minipulman attrezzato con pedana sollevatrice ed agganci per carrozzine - Istituto San Silvestro: n. 1 automezzo (stile Scudo) attrezzato con pedana per sollevamento disabili e aggancio per carrozzine oltre a n. 1 minipulmann anch’essi attrezzato con pedana sollevatrice ed agganci per carrozzine. 8 - E’ possibile solo per la struttura di Montedomini, in quanto nelle altre strutture le utenze telefoniche sono direttamente intestate al gestore. Per Montedomini lo storico è di circa 1.600,00-1.700,00=€/anno. 9 - I sollevatori, i cuscini ignifughi ed i deambulatori sono già presenti nelle strutture e l’Impresa sarà tenuta al loro reintegro in caso di deterioramento che non ne consenta più l’utilizzo, mentre le carrozzine ed i cuscini antidecubito, che sono personali dell’ospite dovranno essere forniti secondo necessità. 10 - Detti dati nono sono disponibili. 11 - Detti dati nono sono disponibili. 12 - Lotto 1: - N. 2 lettini - N. 5 pezzi di parallele e scale ad angolo - N. 2 spalliere a muro - N. 1 cyclette - N. 1 pallone bobath - N. 4 cyclette per arti superiori - N. 1 specchio analizzatore posturale - N. 1 standing - N. 1 tripode - N. 1 lettino elettrico Lotto 2: - N. 2 letti bobath - N. 2 lettini fissi - N. 2 spalliere - N. 1 specchio analizzatore posturale - N. 1 ascellare - N. 2 deambulatori con ruote - Parallele e scale ad angolo - N. 3 cyclette - N. 3 pedaliere - N. 2 standing - N. 4 cuscini a cuneo - N. 1 verticalizzante Lotto 3: - N. 2 standing - N. 1 parallela - N. 1 scala ad angolo - N. 2 pedaliere a terra - N. 2 lettini bobath - N. 1 cyclette - N. 1 pallone bobath - N. 1 coppia di pesi da 0,5 Kg - N. 1 palla gommapiuma - N. 1 struttura per carrucole con 1 carrucola 13 - I costi di pubblicazione ammontano ad € 4.615,94 (I.V.A. compresa).
Domanda: 9) Si chiede conferma che il possesso della certificazione di qualità ISO 9001:2008 settore EA38 soddisfi il requisito di cui al punto 7) lettera b) del bando di gara. In attesa di riscontro si porgono Distinti saluti
Risposta: Si conferma che il possesso della certificazione di qualità ISO 9001:2008 settore EA 38 soddisfa il requisito di cui al punto 7) lettera b) del bando di gara, purché dallo “scopo della certificazione” indicato nel relativo certificato si evincano i processi equivalenti certificati.
Domanda: 10) Spett. le Ente, siamo a richiedere, per ciascuno dei Lotti in oggetto, le seguenti informazioni: 1) si chiede di conoscere l’attuale saturazione per ciascuno dei moduli (RSA/CD/BIA/RA) oggetto di gara; 2) si chiede il nominativo della Cartella Socio Sanitaria Informatizzata in uso all’attuale gestore; 3) si chiede quanti operatori, di cui agli elenchi del personale riportati nella documentazione di gara, siano in possesso dell’attestato di addetto antincendio rischio elevato; 4) si chiede di conoscere il numero e la tipologia degli automezzi messi a disposizione dall’attuale gestore; 5) si richiede un elenco dei presidi non personalizzati di tipo assistenziale (sollevatori, carrozzine, deambulatori …) che l’ASP Montedomini mette a disposizione del gestore; 6) si chiede di conoscere il costo a consuntivo delle utenze telefoniche; 7) si chiede se le schede di sicurezza dei prodotti per le pulizie debbano essere allegate all’Offerta Tecnica o se siano da presentare in caso di aggiudicazione; 8) si chiede conferma che all’Offerta Tecnica possano essere acclusi allegati (schede tecniche di prodotti o macchinari, accordi di collaborazione o altri elaborati tecnici non redatti dal concorrente). In attesa di un Vostro cortese riscontro, porgiamo distinti saluti.
Risposta: 1) • Lotto 1: R.A. 96,44% - R.S.A. 97,62% - C.D. Athena 41,72% • Lotto 2: R.S.A. 90,29% - Modulo B.I.A. 87,64% • Lotto 3: R.A. 95,62% - R.S.A. 95,50% 2) • Lotto 1: "Cartella Utente Web", casa produttrice "Softwareuno Ins". • Lotto 2: “Sherpa”, casa produttrice: “ESAKON Ins.” • Lotto 3: “SIP CAR plus”, casa produttrice CBA Group”. 3) La verifica della formazione dei lavoratori dovrà essere eseguita dall’aggiudicataria prima dell’avvio del servizio, assicurando il rispetto della normativa vigente. 4) Vedasi risposta al punto 7 del quesito n. 8. 5) Lotto 1: n. 5 carrozzine standard e n. 1 multifunzionale, n. 2 materassi antedecubito, n. 1 deambulatore, 3 sollevatori passivi e 2 sollevatori attivi Lotto 2: n. 3 carrozzine d’emergenza, 1 sollevatore passivo e 2 sollevatori attivi Lotto 3: n. 1 deambulatore ascellare, 2 sollevatori passivi e 1 sollevatore attivo 6) Il dato è disponibile solo per la struttura di Montedomini, in quanto nelle altre strutture le utenze telefoniche sono direttamente intestate al gestore. Per Montedomini lo storico è di circa 1.600,00-1.700,00=€/anno. 7) Le schede tecniche dei prodotti sono da presentare unitamente all’Offerta Tecnica, di cui costituiscono parte integrante e sostanziale. 8) All’offerta tecnica possono essere acclusi allegati.
Domanda: 11) Si chiede di voler specificare a quanto ammontano le spese di pubblicazione a carico degli aggiudicatari
Risposta: Vedasi punto 13 della risposta al quesito n. 8.
Domanda: 12) Si chiede di specificare i tassi di saturazione delle strutture (suddivisi per RSA, RA, Centro Diurno, BIA) nel triennio precedente
Risposta: MALCONTENTI: 2014: R.S.A. 98,295% - R.A. 74,93% - C.D. Athena 67,78% 2015: R.S.A. 98,295% - R.A. 74,93% - C.D. Athena 67,78% 2016: R.S.A. 98,985% - R.A. 85,00% - C.D. Athena 50,00% ISTITUTO P. ABAMELEK: 2014: R.S.A. 98,99% - R.A. 97,42% 2015: R.S.A. 98,99% - R.A. 97,42% 2016: R.S.A. 98,20% - R.A. 81,10% ISTITUTO SAN SILVESTRO 2014: R.S.A. 99,39% - R.A. 89,25% 2015: R.S.A. 99,39% - R.A. 89,25% 2016: R.S.A. 99,11% - R.A. 93,50% Si precisa che il Modulo BIA è attivo solo dall’anno 2016 nel lotto 2 (Istituto Principe Abamelek) e per gli altri due lotti è opzionale per cui non vi sono dati storici; inoltre per quanto riguarda gli indici di saturazione la sperimentazione ha preso gradualmente avvio per cui il dato non è significativo. Si rimanda pertanto all’indice relativo al 1° semestre 2017
Domanda: 13) Si chiede se sia concesso utilizzare nelle tabelle (almeno in quelle che riportano dati quantitativi quali turni, presenze del personale, etc.) un carattere di corpo inferiore al 12
Risposta: Il carattere di riferimento è il corpo 12; esclusivamente nelle tabelle è consentito l’utilizzo di un passo minore, comunque non inferiore a corpo 9.
Domanda: 14) Si chiede di specificare in quale punto del progetto debbano essere inseriti i turni, poiché sono richiesti sia nel punto A1 che nel punto A2
Risposta: Al punto A1 debbono essere specificati come i turni degli operatori si inseriscono nell’organizzazione della giornata assistenziale, mentre al punto A2 debbono essere illustrate le tipologie di turni previste ed il numero degli operatori con il monte orario assegnato.
Domanda: 15) Si chiede di voler specificare il numero di ospiti per ciascun nucleo, con relativa destinazione, per tutte le tre strutture
Risposta: Lotto 1: RSA Nucleo Iride (p. T.) 18 p.l. – Nucleo Cristallo (p. 1°) 20 p.l. – Nucleo Ambra (p. 2°) 21 p.l. – Nucleo Rubino (p. 2°) 21 p.l. – R.A. (p. 1°) 14 p.l. Lotto 2: RSA Nucleo Zaffiro (p. 1) 12 p.l. – Nucleo Giada (p. 1°) 23 p.l. – Nucleo Zaffino (p. 2°) 12 p.l. – Nucleo Topazio (p. 2°) 11 p.l. – Modulo B.I.A. (p. T) 12 p.l. Lotto 3: RSA Nucleo Cigno (p. 1°) 17 p.l. – Nucleo Farfalla (p. 2°) 23 p.l. – R.A. (p. 1°) 8 p.l.
Domanda: 16) Avendo la necessità di esporre e riepilogare alcuni contenuti del progetto attraverso l'uso di tabelle, ai fini di una più immediata lettura e comprensione, il presente per richiedere conferma che nel corpo del progetto redatto secondo il formato richiesto, sarà possibile inserire e saranno valutate le predette tabelle esplicative. In attesa di cortese riscontro, distinti saluti.
Risposta: Si conferma la valutazione di tabelle esplicative inserite nel progetto purché non eccedano il limite massimo di lunghezza del progetto stesso.
Domanda: 17) Spett. le Ente, siamo a richiedere di specificare, per ciascuno dei Lotti in oggetto, la ripartizione dei posti letto afferenti ad ogni modulo (RSA, RA, CDA, modulo BIA) tra i diversi piani e/o nuclei delle strutture. In attesa di un Vostro cortese riscontro, porgiamo distinti saluti.
Risposta: Vedasi risposta al quesito 15.
Domanda: 18) Spett.le Ente, con la presente siamo a chiedere conferma che la documentazione di cui al punto 4 del disciplinare di gara debba essere inserita all'interno del plico unico insieme alle buste contenenti rispettivamente l'offerta tecnica e l'offerta economica e non, al contrario, in un'ulteriore busta contenente la sola documentazione amministrativa. L'occasione è gradita per porgere cordiali saluti.
Risposta: Vedasi punto 2) della risposta al quesito n. 6
Domanda: 19) Spett.le Ente, con la presente siamo a chiedere gentilmente di fornire, attraverso la pubblicazione sul Vostro sito, il modello DGUE in formato digitale al fine di poterlo importare sul portale della Commissione Europea così come previsto dal disciplinare di gara. Ringraziando anticipatamente per il riscontro si porgono cordiali saluti.
Risposta: Detto modello è stato pubblicato nella documentazione di gara nella sezione Modulistica
Domanda: 20) Buongiorno, In relazione alla gara in oggetto e in particolare al Modello B - dichiarazione consorzi lett. B) e C) si chiede di confermare che: - il modello debba essere compilato esclusivamente dalla consorziata indicata quale affidataria dei servizi; - all’interno del modello è richiesta la spunta tra “consorzio ai sensi dell’art. 45, comma 2, lett. b)” e “consorzio ai sensi dell’art. 45, comma 2, lett. c)” si chiede se è corretto intendersi che la cooperativa consorziata deve indicare a quale tipologia di consorzio appartiene; - al punto 4.9 pag. 10 del disciplinare in relazione al possesso dei requisiti da parte di un consorzio di cooperative di tipo b) si precisa che lo stesso può comprovare il possesso dei requisiti di idoneità tecnico finanziaria con i requisiti maturati in proprio o con i requisiti posseduti dalle singole imprese designate quali esecutrici. Pertanto si chiede di confermare che, in caso di partecipazione di un consorzio di cooperative di tipo b) che possiede i requisiti in proprio, la consorziata non deve compilare, all’interno del modello B di cui sopra, il paragrafo 5) Requisiti di capacità economico finanziaria. Ringraziando anticipatamente per la risposta, si porgono distinti saluti
Risposta: Si confermano entrambi i punti
Domanda: 21) Risulta esserci una discrepanza tra l’importo a base d’asta riportato nel bando di gara e quello che si ricava dalla tabella nr. 1 del Modello C – Offerta Economica. Si chiede conferma di quale valore sia da ritenersi corretto. A tal proposito si riporta di seguito la discrepanza. a) Importo base asta per 6 anni – Bando di Gara: 15.302.724,60 oltre iva. b) Importo base asta per 6 anni - Modello C – Offerta Economica Costo giornata assistenziale N giornate anno Totale oltre iva RSA € 68,77 29.200 € 2.008.084,00 RA € 16,99 4.380 € 74.416,20 CD € 48,67 9.360 € 455.551,20 Totale Annuale € 2.538.051,40 Totale SEI ANNI € 15.228.308,40
Risposta: L’importo corretto a base d’asta è di € 15.302.724,60=, in quanto il numero di giornate assistenziali esatto per la R.A. è pari a 5.110. Si è provveduto a correggere il modello dell’offerta economica ed a pubblicarlo sul profilo del committente.
Domanda: 22) Lotto 1: Apparecchiature in dotazione. Si richiede il numero di sollevatori attivi e passivi in dotazione alle strutture.
Risposta: 3 sollevatori passivi e 2 sollevatori attivi
Domanda: 23) Per affrontare al meglio a livello progettuale quanto richiesto al punto A 7, si chiede di conoscere (qualora in uso) la tipologia ed il nome del software utilizzato dal corrente appaltatore per la gestione della cartella clinica. Distinti Saluti
Risposta: Vedasi punto 2 della risposta al quesito n. 10
Domanda: 24) OGGETTO: Richiesta di chiarimenti - Affidamento triennale dei servizi socio-assistenziali, sanitari e generali a favore di persone anziane per tre anni con possibilità di opzione per ulteriori tre anni Scadenza: 27.07.2017 h 16.00 24) Si richiedono i seguenti chiarimenti: 1) Si chiede gentilmente di specificare per quali e quanti elementi è da prevedere la sostituzione stante l’onere per l’aggiudicatario del “reintegro di tutti i beni mobili”, punto 22 dell’Art. 8 del Capitolato Speciale del Lotto 1. 2) In riferimento al punto A7 dei criteri di valutazione dell’Offerta Tecnica, si chiede gentilmente come gestire il capitolo “Modalità di acquisizione/integrazione dei dati dallo storico del precedente gestore all’interno del proprio software della cartella informatizzata” essendo la scrivente attuale gestore del servizio per quanto riguarda il Lotto 1. 3) Si chiede a quanto ammontino le spese di pubblicazione del Bando da rimborsare alla Vostra Stazione Appaltante in caso di aggiudicazione. 4) In riferimento alla redazione dell’Offerta Tecnica, e agli eventuali allegati, si chiede gentile conferma che: - all’art. 5 del Disciplinare di gara, l’espressione “n. 30 facciate” sia un refuso e che il limite sia da intendersi come “non più di n. 30 pagine in formato A4 (una pagina = due facciate)” ovvero 30 pagine x 2 facciate= 60 facciate max; - copertina ed indice siano esclusi dal computo del numero massimo di pagine; - tabelle, schemi e grafici inseriti all’interno del progetto possano presentare formattazione differente rispetto a quella prescritta per il testo, per una migliore leggibilità degli stessi; - sia sufficiente la sottoscrizione con timbro e sigla in ogni pagina e firma per esteso in calce ad ogni documento. Ringraziando anticipatamente per la disponibilità prestataci, porgiamo i Migliori Saluti.
Risposta: 1) Si tratta di valutazioni a carico dell’impresa aggiudicataria in funzione della propria esperienza professionale e del sopralluogo espletato. 2) Si tratta di migrazione dei dati al fine di consentire la continuità nella gestione informatica degli stessi. Secondo quanto previsto dal capitolato speciale l’Azienda fornirà all’aggiudicatario una matrice di cartella sanitaria informatizzata con i relativi codici dei campi contenuti nella stessa; nel caso di non subentro in una gestione diversa i dati continueranno ad essere gestiti con il medesimo software, che dovrà comunque essere in grado di comunicare con portale della committenza. 3) Vedasi punto 13 della risposta al quesito n. 8. 4) - L’art. 5 del Disciplinare di gara indica chiaramente il limite massimo di 30 facciate, rammentando che una pagina, potendo essere stampata fronte retro, contiene due facciate; - Si conferma che copertina ed indice sono esclusi dal computo delle facciate; - Si conferma che tabelle, schemi e grafici inseriti all’interno del progetto possono avere una formattazione diversa rispetto al corpo 12 prescritto nel disciplinare di gare, nel limite minimo di un corpo 9; - Si conferma che la firma per esteso è sufficiente solo sull’ultima pagina, mentre sulle altre è sufficiente una sigla con timbro del concorrente.
Domanda: 25) Buongiorno, Da verifica effettuata sui modelli per l’offerta economica risulta che per il solo lotto 1 RSA Malcontenti il numero delle giornate stimate annue risultano errate e pertanto il valore totale a base d’asta non coincide con quello indicato nei documenti di gara. Mentre tale valore risulta corretto per i lotti 2 e 3. Da modello offerta economica Malcontenti Costo giornata assistenziale a base d’asta N. di giornate stimate nell’anno Totale € 68,77 29.200 € 2.008.084,00 € 16,99 4.380 € 74.416,20 € 48,67 9.360 € 455.551,20 € 2.538.051,40 Diff. Da CSA €. 12.402,70 Si chiede conferma di quanto sopra. In attesa di cortese riscontro si porgono distinti saluti
Risposta: Vedasi punto 3 della risposta alla domanda n. 2
Domanda: 26) Spett. le Ente, siamo ad inoltrare le seguenti richieste di chiarimenti: - Il Protocollo di decontaminazione, disinfezione e sterilizzazione richiesto per il servizio di lavanderia può essere presentato in allegato? - Ai fini di una maggior chiarezza espositiva, si chiede se, all’interno dell’offerta tecnica, le tabelle possano essere presentate in formato diverso da quello indicato nel disciplinare di gara (40 righe per facciata, carattere corpo 12). - Si chiede infine di specificare, in merito all’elenco del personale pubblicato per i Lotti 2 e 3, gli scatti di anzianità maturati dai lavoratori. In attesa di un Vostro cortese riscontro, porgiamo distinti saluti.
Risposta: - Si conferma che il protocollo di decontaminazione può essere inserito come allegato al progetto. - Vedasi punto 4) della risposta alla domanda n. 24. - Nelle tabelle allegate sono indicate le date di assunzione dei singoli operatori, dalle quali sono desumibili gli scatti di anzianità del personale.
Domanda: 27) Buongiorno, si chiede cortesemente se è possibile partecipare ai soli lotti 1 e 3, ovvero 1 e 2, in considerazione di quanto previsto nel bando di gara al punto 8 sulla garanzia provvisoria. Ove la risposta fosse affermativa si chiede precisarsi l'importo della garanzia provvisoria per tali ipotesi. Cordiali saluti, Astir Scs
Risposta: E’ possibile partecipare ai lotti 1 e 3 oppure 1 e 2 ed in ogni caso, secondo quanto previsto dal punto 8 del bando di gara la garanzia è pari all’1% (uno per cento), salvo le ulteriori riduzioni di legge (diverse dal possesso della certificazione ISO 9001:2008), del maggiore degli importi riferiti ai lotti per i quali partecipa (in questo caso € 153.084,85).
Domanda: 28) Spett.le Ente, con la presente siamo a segnalare che sul sistema ANAC non è possibile procedere con il pagamento in quanto "Il codice inserito è valido ma non è attualmente disponibile per il pagamento. È opportuno contattare la stazione appaltante". Contestualmente non è possibile produrre il Passoe in quanto "Il CIG indicato non esiste o non è stato ancora definito ". Ringraziando per l'attenzione, l'occasione è gradita per porgere cordiali saluti. Ancora Servizi
Risposta: I CIG relativi ai vari lotti sono stati perfezionati in data 19/7/2017 ed ora sono visibili sul sistema SIMOG, per cui è ora possibile procedere al pagamento.
Domanda: 29) Lotto 2: l'elenco riportato nell'allegato 8.3 Lotto 2 "Personale impresa uscente" risulta incompleto rispetto a quelli inseriti per gli altri Lotti. Nello specifico: a) probabilmente è stato inserito il personale di una sola delle cooperative del RTI, dato che non risultano presenti alcune figure professionali necessarie al funzionamento della struttura; b) non sono indicate le mansioni, gli anni di anzianità e la data del successivo scatto ed eventuali accordi di miglior favore. Si richiede l'integrazione della tabella per il Lotto 2.
Risposta: b) negli elenchi risulta risulta già indicata la data di assunzione, dalla quale è possibile desumere l’anzianità ed il successivo scatto per ciascun dipendente.
Domanda: 30) In base a quanto indicato nel punto 5 a pagina 11 del Disciplinare, è corretto affermare che eventuali elaborati tecnici allegati al Progetto redatti dai fornitori del concorrente (es. fornitore servizio lavanolo) non rientrano nel limite delle 30 facciate?
Risposta: Si conferma che eventuali elaborati tecnici allegati al Progetto non rientrano nel computo delle pagine del progetto stesso.
Domanda: 31) Si richiede l'indicazione degli orari di massima della "giornata tipo" dell'utente nelle diverse strutture del Lotto 2 e del Lotto 3, dato che non si trovano riferimenti ad essa nella documentazione di gara né nella Carta dei Servizi. Grazie
Risposta: Lo schema di giornata tipo è il seguente: 6.30 - 8.30 Risveglio, igiene personale 8.30 - 9.30 Colazione, e somministrazione terapia 9.30 - 11.30 Attività socio-educative, riabilitative e occupazionali. 11.30- 12.00 Preparazione al Pranzo 12.00 - 14.00 Pranzo 14.00 - 16.00 Riposo, Alzata, Attività libera 16.00 - 16.30 Merenda 16.30- 18.30 Attività libera, Attività socio-educative, riabilitative e occupazionali. 18.30 - 19.00 Preparazione alla Cena 19.00 - 20.00 Cena Dalle 20.00 Attività su progetto, visione TV, attività libera, etc… 20.30 - 22.00 Assistenza per la notte
Domanda: 32) Ai fini della corretta predisposizione del paragrafo A7 dell'Offerta Tecnica (Modalità di acquisizione/integrazione dei dati dallo storico del precedente gestore), si richiede di indicare il nome del software della Cartella Informatizzata attualmente in uso in tutte le strutture dei tre lotti. Grazie
Risposta: Vedasi punto 2 della risposta alla domanda n. 10.
Domanda: 33) - Costo annuo attualmente sostenuto dal gestore per la fornitura dei prodotti igienico-sanitari, presidi sanitari e materiale per le medicazioni, suddiviso per lotto; - Costo annuo attualmente sostenuto dal gestore per la fornitura di ausili e presidi per l’incontinenza, suddiviso per lotto - Nel capitolato di tutti i lotti, viene indicato, “L’Impresa è tenuta ad assumere il personale con contratto di lavoro dipendente subordinato”. E’ corretta l’interpretazione secondo la quale si tratta di generica indicazione rispetto all’obbligo di assunzione di lavoratori con contratto di lavoro subordinato, in quanto la scrivente, essendo cooperativa sociale, assorbirà il personale come socio lavoratore dipendente. DISTINTI SALUTI
Risposta: - Detti dati non sono disponibili. - Detti dati non sono disponibili. - L'interpretazione è corretta.
Domanda: 34) Buongiorno, si richiede se in caso di RTI sia obbligatoria l'effettuazione del sopralluogo da parte di entrambe le componenti del raggruppamento temporaneo di impresa.
Risposta: Si conferma che in caso di raggruppamenti temporanei di impresa è sufficiente che l’effettuazione del sopralluogo venga effettuata da uno solo dei soggetti del futuro RTI, purché rappresentato da un lavoratore dipendente dello stesso, munito della delega del legale rappresentante.
Domanda: 35) 1) A pagina 14 del Capitolato Speciale alla lettera h) tra le prestazioni di assistenza infermieristica da garantire è indicato " vigilanza notturna in RA" ma da Capitolato si indica che la presenza degli infermieri deve essere garantita dalle ore 7 alle ore 22.00. Si chiedono indicazioni in merito. 2)A pagina 17 del Capitolato Speciale tra le prestazioni di Assistenza di base è richiesta "assistenza domiciliare sul territorio". Di che cosa si tratta? Da che tipo di personale deve essere effettuata? 3)viene indicato che il personale deve accompagnare gli utenti a fare eventuali visite, gite,etc.. Come devono essere calcolate tali ore? Si tratta di ore extra budget? 4) A pagina 21 del Capitolato Speciale è indicato che anche in RSA devono essere garantite dal personale le ore notturne. Ma nel resto del Capitolato la fascia oraria per il personale infermieristico è sempre 7-22. Si ringrazia per la cortese attenzione e si porgono cordiali saluti
Risposta: 1) Si precisa che trattasi di un refuso e che la vigilanza e l’eventuale intervento in RA deve essere garantito solo negli orari di presenza dell’infermiere (ore 7,00 – 22,00). Detta situazione è relativa esclusivamente al Lotto 3. 2) Si tratta di un’ipotesi di servizio non ancora verificatasi, ma che verrà disciplinata con successivi accordi aggiuntivi fra l’Azienda e l’Impresa e che verrà considerata come prestazioni aggiuntive. 3) Le ore necessarie per l’effettuazione di detti accompagnamenti, rientrando nelle attività di competenza del personale, facenti parte del monte ore da contratto. 4) Esclusivamente per il lotto 3 l’orario di servizio per il personale infermieristico è dalle ore 7,00 alle ore 22,00; per gli altri lotti invece è sulle 24 ore.
Domanda: 36) Buongiorno, sono a richiedere se i servizi di pulizia sono oggetto di subappalto per la gara in questione. Grazie
Risposta: Il servizio di pulizia è subappaltabile nei limiti ed alle condizioni di legge, fermo restando l’obbligo di indicare la terna di subappaltatori in sede di gara, in possesso dei requisiti necessari. Si rinvia al riguardo al chiarimento n. 40.
Domanda: 37) Nel caso in cui un concorrente abbia effettuato il sopralluogo quale impresa singola, in caso di partecipazione in RTI costituendo, è necessario che il sopralluogo venga effettuato anche dalla mandante qualora questa non abbia preventivamente fornito di delega l'impresa singola suddetta?
Risposta: Si conferma che in caso di raggruppamenti temporanei di impresa è sufficiente che l’effettuazione del sopralluogo venga effettuata da uno solo dei soggetti del futuro RTI, purché rappresentato da un lavoratore dipendente dello stesso, munito della delega del legale rappresentante, come previsto dall’art. 4.5 del Disciplinare di Gara.
Domanda: 38) Si chiede conferma che in caso di partecipazione di un RTI non costituito, in relazione al regime della solidarietà di cui all’art. 48, comma 5 del Codice, tra i diversi operatori economici, il sopralluogo possa essere effettuato da una sola persona munita delle deleghe delle imprese facenti parte del raggruppamento e dipendente di una qualunque delle imprese.
Risposta: In caso di RTI il sopralluogo potrà essere effettuato dal solo mandatario, oppure da uno solo dei mandanti, purché in entrambi i casi il soggetto delegato sia legale rappresentante o dipendente di uno dei membri del raggruppamento, secondo quanto previsto al punto 4.5. del disciplinare di gara.
Domanda: 39) Si chiede conferma che all’interno del plico principale da presentare entro le 16.00 del 27/07/2017, la documentazione amministrativa non debba essere a sua volta contenuta in una busta, essendo unica per tutti i lotti di partecipazione.
Risposta: Si conferma che la documentazione amministrativa deve essere inserita nella busta di presentazione della/e offerta/e unitamente alla/e busta/e contenente/i l’offerta/e tecnica/e ed a quella/e contenente/i la/e offerta/e economica/he. La documentazione amministrativa non deve dunque essere a sua volta contenuta in una busta.
Domanda: 40) Nel caso in cui l’impresa intenda affidare in subappalto una parte del servizio relativo all’unica categoria prevista nel bando di gara, si chiede se debba essere indicata una sola terna di subappaltatori.
Risposta: Trattandosi di appalto di valore superiore alla soglia di rilievo comunitario, ai sensi dell’art. 105, comma 6, del D.lgs 50 del 2016, il subappalto sarà ammesso esclusivamente laddove sia stata indicata dal concorrente in sede di gara la terna (tre) di subappaltatori, con indicazione della percentuale e parte di servizio che intende subappaltare. Poiché il bando prevede una sola categoria principale ed unica di servizio, dovrà essere indicata una sola terna di subappaltatori. In tal caso, ai sensi dell’art. 105, comma 4, del D.lgs 50 del 2016, il subappaltatore non dovrà partecipare alla procedura di gara e dovrà produrre, unitamente alla documentazione del concorrente, il proprio DGUE attestante: 1) il possesso della qualificazione richiesta dal bando al punto III.1.1., lett. b) (certificazione di qualità) ed al punto III.1.2. (capacità economico finanziaria), lett. c) (fatturato), quest’ultima in rapporto alla percentuale di servizio che sarà subappaltata, nel rispetto dei limiti di legge e secondo quanto indicato dal concorrente; 2) l’insussistenza nei propri confronti dei motivi di esclusione di cui all'articolo 80 del D.lgs 50 del 2016.
Domanda: 41) Si richiede il tasso di occupazione degli ultimi tre anni di ogni singola struttura oggetto di gara: - Lotto 1 RA Malcontenti, Centro Diurno Athena e BIA - Lotto 2: RSA Abamelek – Onig e BIA - Lotto 3: RSA San Silvestro – RA San Silvestro e BIA
Risposta: Lotto 1: Anno 2014: R.S.A. 98,295% – R.A. 74,93% - C.D. Athena 67,78% Anno 2015: R.S.A. 98,295% – R.A. 74,93% - C.D. Athena 67,78% Anno 2016: R.S.A. 98,985% - R.A. 85,00% - C.D. Athena 50,00% Lotto 2: Anno 2014: R.S.A. 98,99% - R.A. 97,42% Anno 2015: R.S.A. 98,99% - R.A. 97,42% Anno 2016: R.S.A. 98,20% - R.A. 81,10% Lotto 3: Anno 2014: R.S.A. 99,39% - R.A. 89,25% Anno 2015: R.S.A. 99,39% - R.A. 89,25% Anno 2016: R.S.A. 99,11% - R.A. 93,50% Si ricorda che il Modulo BIA è attivo solo dall’anno 2016 nel lotto 2 e per gli altri due lotti è opzionale per cui non vi sono dati storici; inoltre per quanto riguarda gli indici di saturazione la sperimentazione di detto modulo ha preso gradualmente avvio per cui il dato non è significativo. Si rimanda pertanto all’indice relativo al 1° semestre 2017
Domanda: 42) Si richiede lo storico delle spese sostenute per le utenze telefoniche/ADSL
Risposta: Vedasi il punto 6 della risposta al quesito n. 10
Domanda: 43) Si richiede se il servizio di lavanderia del Lotto n. 2 e gestito internamente, visti gli spazi assegnati nelle planimetrie allegate, o se è attualmente affidato in subappalto; nella seconda ipotesi chiediamo il nome dell’attuale ditta subappaltatrice
Risposta: Nel secondo lotto il servizio di lavanderia viene gestito dall’attuale gestore mediante utilizzo di un soggetto terzo, di cui questa Azienda non è a conoscenza della ragione sociale, rientrando la scelta dei fornitori negli ambiti organizzativi di competenza del soggetto gestore.
Domanda: 44) Si richiede, in virtù della necessità di valutare gli oneri relativi all’adozione della cartella socio sanitaria informatizzata e per l’elaborazione del capito A7 sulle modalità di acquisizione/integrazione dei datti storici, chiediamo di conoscere la denominazione della soluzione attualmente in uso ed il nome dell’azienda produttrice.
Risposta: • Malcontenti: "Cartella Utente Web", casa produttrice "Softwareuno Ins". • Istituto Principe Abamelek: “Sherpa”, casa produttrice: “ESAKON Ins.” • Istituto San Silvestro: “SIP CAR plus”, casa produttrice: "CBA Group”
Domanda: 45) Buongiorno, in mente della Vs risposta al quesito n.8 afferente alla domanda 2), si chiede conferma che, analogamente a quanto da Voi attestato, anche le ore per il servizio di trasporto degli utenti dal domicilio al Centro Diurno del Lotto 1 si debbano intendere comprese in quelle indicate per le prestazioni di "Piccola manutenzione, autista e servizi vari" indicate nella tabella di pag. 47 del Capitolato e pari a 1.661 ore/anno. Si formula, inoltre, gentile richiesta di indicazione delle fasce orarie di apertura del Vs Ufficio Protocollo nei diversi giorni della settimana, al fine di poter recapitare correttamente il plico di gara. Ringraziando per la cortese attenzione, si porgono cordiali saluti.
Risposta: Si conferma. Il servizio di Protocollo è aperto dal lunedì al venerdì nelle seguenti fasce orarie: 9,00 – 13,00 e 14,00 – 16,00.
Domanda: 46) Si chiede se, ai sensi dell'art. 4.1.1, del Disciplinare d gara sia possibile scaricare il DGUE elettronico da importare e compilare non presente tra gli allegati alla documentazione di gara. Cordiali saluti
Risposta: Il D.G.U.E. in formato digitale è stato pubblicato fra gli allegati nella sezione Modulistica.
Domanda: 47) In considerazione della garanzia provvisoria richiesta si richiede di voler precisare quanto segue: nella considerazione della garanzia provvisoria da presentare pari all’1% “salvo le ulteriori riduzioni di legge (diverse dal possesso della certificazione ISO 9001:2008) si richiede se nel valore considerato indicato è già stata considerata la riduzione del 50% dovuta al possesso della certificazione di qualità ex art. 93 D. Lgs. 50/2016, e pertanto su tale valore (per la partecipazione ai lotti 1, 2 e 3, € 153.084,85 – partecipando a tutti e 3 i lotti) si possa applicare solo la riduzione del 20% dovuta al possesso della certificazione ambientale, posseduta in proprio dal Consorzio.
Risposta: Si conferma
Domanda: 48) Il concorrente partecipa come consorzio di cooperative sociali ai sensi dell’art. 45. 2° comma lett. B del D. Lgs. 50/2016 e concorre per la propria consorziata esecutrice ai sensi dell’art. 45, 2° comma lett. B del D. Lgs. 50/2016, si richiede pertanto, a specifica del punto 4.9 del disciplinare di gara, se in merito ai “Requisiti dei consorzi di cui all’art. 45, comma 2, lett. b)” che sono posseduti direttamente dal consorzio, le due idonee dichiarazioni degli istituti bancari o intermediari autorizzati debbano essere possedute comunque Solo dal Consorzio e direttamente imputabili alla consorziata esecutrice ai sensi dell’art. 45 2° comma lett. B del D. Lgs. 50/2016 o debbano essere posseduti anche dalla Consorziata in proprio, in quanto il Consorzio le possiede, mentre la Consorziata ne potrebbe allegare solamente una in quanto avente un solo rapporto di conto corrente bancario in essere, e nel caso in cui la consorziata possa produrre solamente una al posto di due, si richiede quale altra documentazione possa essere prodotta ai fini della partecipazione della consorziata, se ad esempio allegazione dei bilanci, e se il fatturato totale possa essere indicato solo dal Consorzio e direttamente imputabile alla consorziata ai sensi della partecipazione come consorzio di cooperative ai sensi dell’art. 45 2° comma lett. b D. Lgs. 50/2016.
Risposta: Il caso prospettato non rientra nella fattispecie prevista dal punto 4.9 del disciplinare di gara, riferita al caso in cui il consorzio non si qualifichi direttamente in tutto o in parte, posto che solo in tale ipotesi le “dichiarazioni bancarie devono essere prodotte da tutti i consorziati esecutori ai quali si riferiscono i requisiti di fatturato spesi”. Il possesso delle due dichiarazioni bancarie da parte del consorzio che possiede in proprio i requisiti di capacità economico finanziaria è pertanto sufficiente.
Domanda: 49) Si richiede di specificare esattamente quali parte del DGUE dovranno essere redatte anche dalla consorziata (Parte I, Parte II, Parte III, Parte IV, Parte V, ParteVI)
Risposta: La consorziata esecutrice dovrà compilare il DGUE nelle Parte II, Parte III e Parte VI e dovrà altresì compilare il Modello B allegato agli atti di gara.
Domanda: 50) LOTTO 2: Con riferimento alla procedura in corso siamo a richiedere la superficie in mq degli spazi interni/esterni e le planimetrie degli spazi esterni di pertinenza al fine di consentire la formulazione dell’offerta.
Risposta: Superfici esterne: Tot. Mq. 1.900,00 . Mq. 500,00 circa - viale d'accesso alla villa da via delle Bagnese nr.4; . Mq. 1.400,00 circa - area esterna di sosta, parcheggio limitrofa alla struttura. Superfici lorde struttura in uso (come da planimetrie allegate alla gara): Tot. mq. 5.717,00 . P.S1 - Mq. 1.073,00 - sup. in uso della struttura vano scale, corridoi, morg e ascensori lato cantiere corridoio (da realizzare) per l'accesso all'ascensore lato cantiere; . P.T - Mq. 1.510,00 - sup. in uso della struttura; . P.1 - Mq. 1.747,00 - sup. in uso della struttura; . P.2 - Mq. 945,00 - sup. in uso della struttura; . P.3 - Mq. 442,00 - sup. in uso della struttura.
Domanda: 51) Si richiede se sia possibile, in risposta al sotto-criterio valutativo A.3 “Fac-simile progetto socio-educativo, riabilitativo ed assistenziale”, allegare il modulo richiesto, poiché trattasi di un documento standardizzato e formalizzato all’interno del Sistema di Gestione della Qualità, difficilmente inquadrabile all’interno di una diversa formattazione.
Risposta: E’ consentito allegare il modulo richiesto.
Domanda: 52) Alla luce della numerosità dei criteri valutativi (in tutto 29) e delle pagine a disposizione per il progetto tecnico (in tutto 30), si chiede conferma della possibilità di fornire in allegato eventuali tabelle esplicative (es. turni, piani di lavoro, giornata tipo).
Risposta: Il progetto deve essere contenuto nel limite di 30 facciate, fatta eccezione per i regolamenti e le procedure.
Domanda: 53) Si chiede conferma che il “Regolamento per la gestione dei reclami e le modalità di rimborso (…)” richiesto all’interno del Servizio di lavanderia di ogni Lotto, possa essere inserito in allegato.
Risposta: Si conferma.
Domanda: 54) In merito alla richiesta del criterio valutativo “Modalità operative e organizzative per la preparazione e somministrazioni delle colazioni/merende e dei pasti” si chiede conferma che le derrate alimentari per la preparazione delle colazioni e delle merende ai Nuclei saranno fornite direttamente dalla cucina.
Risposta: Si conferma che detti prodotti vengono forniti dal servizio di ristorazione.
Domanda: 55) In riferimento al Lotto 3 e relativamente al requisito “fatturato totale negli ultimi esercizi finanziari 2014-2015-2016 relativi a servizi socio assistenziali ed integrazione socio-assistenziale possono essere inclusi anche i servizi socio assistenziali non RSA (domiciliari)?
Risposta: Come previsto dall’art. 7.c del Bando di gara il fatturato considerato ai fini del soddisfacimento dei requisito richiesto è soltanto quello maturato in servizi a carattere residenziale per Residenze Sanitarie Assistenziali (pubbliche o private). Pertanto il fatturato relativo ai servizi socio assistenziali domiciliari non verrà considerato.