Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni  
Accetto
NOTIZIE

Il bambino venuto dalla luna. Per una cultura dell'adozione nelle scuole

La presentazione del libro "Mio fratello viene dalla. luna. Un racconto e una canzone" di Raffaella Russo (Maria Margherita Bulgarini, 2019) costituisce uno spunto per riflettere sul rapporto tra adozione e scuola che riveste sempre un’importanza cruciale nella storia di una famiglia adottiva. Senza dubbio l’insegnante assume un rilievo significativo nel sostenere il percorso di crescita del bambino e nel favorire un buon lavoro di rete con i suoi genitori. Come può affrontare le difficoltà di attenzione e di apprendimento che spesso manifesta un bambino che ha dentro di sé la ferita dell’abbandono? Qual è il valore della relazione che può instaurare con il bambino e con il genitore adottivo? In che modo si pone nel momento in cui entra in contatto con una realtà sconosciuta, spesso dolorosa e indicibile, di fronte alla quale può agire difensivamente la tendenza a ricondurre ogni fenomeno, specie se disturbante, entro schemi conosciuti, prevedibili e per questo rassicuranti, ma limitativi di una autentica espressività sia di sé che del bambino stesso? Queste brevi considerazioni rendono conto della necessità di fornire agli insegnanti una valida formazione perché possano acquisire, al di là di competenze didattiche e strategie specifiche, quelle capacità emotive e relazionali che potranno meglio rispondere alle necessità di crescita positiva del bambino adottato.La presentazione del libro di Raffaella Russo "Mio fratello viene dalla. luna. Un racconto e una canzone" introduce anche il corso di formazione “Per una cultura dell’adozione. Il bambino che viene dalla luna. Un viaggio formativo nel mondo dell’adozione”, riconosciuto dal MIUR (utilizzabile Carta Docenti), per docenti delle scuole di ogni ordine e grado. Intervengono Ivana de Bono, psicologa, psicoanalista, Presidente della Societaà di Psicoanalisi Interpersonale e Gruppoanalisi, docente in Psicologia dello Sviluppo e in Psicologia Dinamica presso l’Istituto di specializzazione in psicoterapia S.P.I.G.A., formatrice in materia di adozione; Giuseppina Lalia, psicologa, psicoanalista, docente in Psicologia dello Sviluppo presso l’Istituto di specializzazione in psicoterapia S.P.I.G.A., conduttrice di gruppi di supporto alla genitorialitaà adottiva; Raffaella Russo, psicoterapeuta S.P.I.G.A., conduttrice di gruppi di supporto alla genitorialitaà adottiva. Autrice del racconto del racconto "Mio fratello viene dalla Luna", EMMEBI Edizioni Firenze, 2019; Maria Donata Moschitta, casa editrice EMMEBI edizioni Firenze; Geraldina Fiechter, giornalista.Per genitori adottivi e non, e docenti delle scuole di ogni ordine e grado Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibiliAlla Biblioteca Luzi è possibile prendere in prestito e in consultazione libri di narrativa, saggistica e film per adulti, ragazzi e bambini, sul mondo dell'adozione e dell'affido.  Nel maggio 2019 è nato un apposito scaffale tematico, grazie ad una proficua collaborazione tra pubblico e privato (i libri sono stati donati alla biblioteca dalla scrittrice Paola Giannò). Sia lo scaffale tematico e che la ricca bibliografia e filmografia sono in continuo aggiornamento.

 
data notizia: 13/01/2020

La presentazione del libro "Mio fratello viene dalla. luna. Un racconto e una canzone" di Raffaella Russo (Maria Margherita Bulgarini, 2019) costituisce uno spunto per riflettere sul rapporto tra adozione e scuola che riveste sempre un’importanza cruciale nella storia di una famiglia adottiva. Senza dubbio l’insegnante assume un rilievo significativo nel sostenere il percorso di crescita del bambino e nel favorire un buon lavoro di rete con i suoi genitori. Come può affrontare le difficoltà di attenzione e di apprendimento che spesso manifesta un bambino che ha dentro di sé la ferita dell’abbandono? Qual è il valore della relazione che può instaurare con il bambino e con il genitore adottivo? In che modo si pone nel momento in cui entra in contatto con una realtà sconosciuta, spesso dolorosa e indicibile, di fronte alla quale può agire difensivamente la tendenza a ricondurre ogni fenomeno, specie se disturbante, entro schemi conosciuti, prevedibili e per questo rassicuranti, ma limitativi di una autentica espressività sia di sé che del bambino stesso?
Queste brevi considerazioni rendono conto della necessità di fornire agli insegnanti una valida formazione perché possano acquisire, al di là di competenze didattiche e strategie specifiche, quelle capacità emotive e relazionali che potranno meglio rispondere alle necessità di crescita positiva del bambino adottato.

La presentazione del libro di Raffaella Russo "Mio fratello viene dalla. luna. Un racconto e una canzone" introduce anche il corso di formazione “Per una cultura dell’adozione. Il bambino che viene dalla luna. Un viaggio formativo nel mondo dell’adozione”, riconosciuto dal MIUR (utilizzabile Carta Docenti), per docenti delle scuole di ogni ordine e grado. Intervengono Ivana de Bono, psicologa, psicoanalista, Presidente della Societaà di Psicoanalisi Interpersonale e Gruppoanalisi, docente in Psicologia dello Sviluppo e in Psicologia Dinamica presso l’Istituto di specializzazione in psicoterapia S.P.I.G.A., formatrice in materia di adozione; Giuseppina Lalia, psicologa, psicoanalista, docente in Psicologia dello Sviluppo presso l’Istituto di specializzazione in psicoterapia S.P.I.G.A., conduttrice di gruppi di supporto alla genitorialitaà adottiva; Raffaella Russo, psicoterapeuta S.P.I.G.A., conduttrice di gruppi di supporto alla genitorialitaà adottiva. Autrice del racconto del racconto "Mio fratello viene dalla Luna", EMMEBI Edizioni Firenze, 2019; Maria Donata Moschitta, casa editrice EMMEBI edizioni Firenze; Geraldina Fiechter, giornalista.

Per genitori adottivi e non, e docenti delle scuole di ogni ordine e grado Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

Alla Biblioteca Luzi è possibile prendere in prestito e in consultazione libri di narrativa, saggistica e film per adulti, ragazzi e bambini, sul mondo dell'adozione e dell'affido. 
Nel maggio 2019 è nato un apposito scaffale tematico, grazie ad una proficua collaborazione tra pubblico e privato (i libri sono stati donati alla biblioteca dalla scrittrice Paola Giannò). Sia lo scaffale tematico e che la ricca bibliografia e filmografia sono in continuo aggiornamento.