Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni  
Accetto
NOTIZIE

Montedomini, la cura del sorriso

L'articolo de "La Nazione" pubblicato il 23/03/2020

Montedomini, la cura del sorriso_La Nazione_23 03 2020.JPG
data notizia: 23/03/2020

Emergenza COVID-19 – La situazione degli anziani


Montedomini, la cura del sorriso

Il presidente Paccosi: «Anziani assistiti e incoraggiati. La vittoria più grande? Vederli riabbracciare i loro cari»

«I nostri anziani non sono abbandonati. Anzi, sono circondati da operatori che li accudiscono e li curano con professionalità e con affetto e fanno tutto per affrontare questa situazione inedita e per non farli sentire soli». Luigi Paccosi, presidente di Montedomini, racconta la quotidianità di chi, lontano dagli affetti familiari, sta attraversando l’emergenza CoronaVirus e di chi, gli operatori di struttura, stanno cercando di alleviare il più possibile la sofferenza dei degenti.

«Certo – spiega Paccosi – ci sentiamo impotenti, vorremmo abbracciare i nostri anziani e vorremmo che loro potessero abbracciare i loro cari. Ma ora non è possibile. Vorrei – tiene a precisare il presidente di Montedomini – che i lettori potessero apprezzare il lavoro dei nostri operatori che con coraggio si recano nelle nostre strutture, con la preoccupazione per sé stessi, per gli anziani e per i propri familiari. Tutti i giorni, anche festivi, sono dedicati alla cura di ognuno di loro».

«Certo – continua Paccosi – ognuno vive con ansia, paura e dolore questa situazione. L'isolamento forzato però è l'unica possibilità che abbiamo per proteggere i nostri ospiti: è nostra responsabilità che questo virus non entri nelle strutture di Montedomini.

Già dal 26 febbraio – a seguito delle direttive contro la diffusione del virus COVID-19 emanate dal Ministero della Salute e dalla Regione Toscana – sono state emesse anche delle indicazioni interne per cui i parenti dei nostri ospiti erano stati invitati a non entrare nelle strutture dell’ASP, così come le associazioni di volontariato».

«Ciò nonostante – dice Luigi Paccosi – è mia premura tranquillizzare la cittadinanza, familiari e lettori - che non vivono la realtà delle nostre strutture - che i nostri anziani non sono abbandonati, non sono soli ma ricevono quotidianamente le cure e l’affetto degli operatori socio - sanitari».

«Il nostro – conclude il presidente di Montedomini – obiettivo è e sarà quello di non far entrare il virus nelle strutture: riuscirci e vedere i nostri anziani riabbracciare i propri cari, sarà la nostra più grande vittoria». Insomma, Montedomini non molla, anzi. In questo momento di estrema difficoltà, sarà proprio l’affetto con cui gli ospiti vengono curati, a garantire loro una quotidianità serena lontana dalle paure del momento.